#ticonsigliounfilm

Il primo film che voglio consigliarvi è Kingsman.
Tratto da un fumetto, è una fighissima tamarrata a metà strada tra un film di James Bond e Kill Bill (senza i litri di sangue). Abbiamo gentleman inglesi, ragazzi e ragazze attraenti, un cattivo che è una macchietta, una cattiva con delle gambe bioniche letali troppo fighe e un sacco di azione gestita coi controfiocchi.
Il film non annoia né stanca, fa ridere, ti fa rimanere con gli occhi attaccati allo schermo e ti fa anche passare il messaggio edificante che un gentleman lo è soprattutto nel cuore, non nel patrimonio di famiglia.
Notevole la scena della chiesa, apparentemente ripresa in piano-sequenza. Sembra anche che Colin Firth si sia preparato atleticamente per girare la maggior parte delle scene d’azione e questo non può che farmi amare ancora di più il film (perché dovete sapere che amo Colin Firth, il suo aplomb inglese e tipo buona parte delle pellicole in cui compare. Quindi, se compare nei panni di una specie di 007 e si fa pure buona parte delle scene d’azione da solo non posso che stimarlo di più). Ho maturato la frivola idea di desiderare un uomo che assomigli a Eggsy (il protagonista giovane, l’allievo) in gioventù (però nella versione vestito-su-misura-ombrello-e-occhiali), e a Colin in adultità avanzata (dire vecchiaia mi pare brutto).

image

Ah, e abbiamo anche una ragazza super tosta che… no, beh, basta spoiler!

Il secondo film è: Non sposate le mie figlie.
Ecco una bella commedia romantica francese, francesissima, con tutti gli elementi delle commedie francesi e qualche cliché giocato con intelligenza all’indomani della strage di Charlie Hebdo che ha rischiato di far scoppiare una crisi di panico xenofoba.
Tre delle quattro figlie di una coppia di borghesi bianchi, fieri di essere francesi e cattolici, sposano rispettivamente: un ebreo, un arabo musulmano e un cinese. Tocca quindi all’ultima figlia trovare un uomo e accasarsi, sperando che sia bianco, francese e cattolico!
Ma non sarà proprio così…
La commedia è divertente, leggera e scorre senza intoppi mostrando come si possa tranquillamente convivere con persone di etnia e religione diverse dalla nostra. Anzi, mostra come l’integrazione delle culture non metta in pericolo nessuno: basta adattarsi un po’ da una parte e dall’altra per far funzionare il tutto. E’ un bel messaggio, approvato.

Il terzo film è: La solita commedia.
Non avrei mai e poi mai pensato di guardare questo film ma poi ho visto la recensione di #barbiexanax su Youtube e ho pensato che se lei lo ha visto e non l’ha trovato spiacevole, allora potevo vederlo anche io (sì, mi fido molto di lei e abbiamo gusti molto simili).
Il film segue le vicende di Dante, mandato nuovamente sulla Terra per prendere appunti e catalogare i nuovi peccati, così da riorganizzare l’inferno, oramai divenuto antiquato e non più al passo con i tempi e le malefatte dell’umanità moderna.
Dante sarà guidato da… Virgilio, un trentenne che lavora in un supermercato e che lo aiuterà nella ricerca suo malgrado.
Il film si costituisce come una serie di sketch inseriti nella trama principale del viaggio di Dante attraverso i gironi dell’inferno che sono le città sulla Terra.
I film dei soliti idioti li ho snobbati e evitati come la peste: odio la comicità urlata, volgare e fisica. Invece, questo film è tutt’altro che urlato, volgare e fisico. Sì, qualcosa di questi elementi persiste, ma non mi ha dato fastidio (e io sono sensibile a queste cose). Anzi, gli sketch sono piuttosto intelligenti e azzardano anche citazioni di film cult, come Trainspotting, e di problemi di attualità piuttosto seri. In generale, ho apprezzato la critica ironica alla società odierna. E anche il trucco di alcuni personaggi è piuttosto azzeccato. Tipo, a me è piaciuto quello di del diavolo.
P.S: in questo periodo sto leggendo “A volte ritorno”, di Niven, e la scena iniziale di questo film mi ricorda moltissimo i capitoli con cui si apre quel libro.

Voi avete visto questi film? Se sì, che ne pensate? Siete d’accordo con me, oppure no?
A presto! 😉

Annunci

6 pensieri su “#ticonsigliounfilm

E tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...