#Ticonsigliounfilm

Salve lettori occasionali, so che non vedevate l’ora di ritrovare questa rubrichina dove vi consiglio alcuni film che reputo meritevoli di attenzione, ed è per questo che ho ascoltato le vostre richieste e ho composto questo interessantissimo post.

Mirror, Mirror

Vi ricordate che qualche anno fa, precisamente nel 2012, uscì un film aberrante dal titolo “Biancaneve e il cacciatore”? Se ve lo ricordate, forse conoscerete anche quest’altro film, sempre basato sulla storia di Biancaneve, ma uscito un mese prima del terrificante colossalone trash. Ecco, questa operetta del regista Tarsem Singh fa il culo a strisce (scusate il francesismo) a Biancaneve e il cacciatore sotto ogni punto di vista, dai costumi alla scenografia al trucco alla scelta degli attori a, soprattutto, i dialoghi e l’umorismo. Perché in questo trend più o meno discutibile di rendere tutte le fiabe dark, Mirror Mirror mantiene un tono leggero e incantato senza rinunciare alla serietà quando deve. In più, il cast è di tutto rispetto. Julia Roberts fa la parte della regina cattiva, una donna bella che sta sfiorendo e che vuole assolutamente accasarsi col valoroso ma un po’ vanesio principe (Armie Hammer, che è un bel pezzo di mazzo e lo ritroverete alla fine di questo articolo). Biancaneve e Lily Collins, che a me piace tanto, sopracciglia comprese. La trovo incredibilmente carina, proprio nel senso di “cute” all’inglese, o kawaii. Inoltre è anche bravina e sempre meglio di Kristen “monoespressione” Stewart. Consigliato se volete un film colorato e allegro, che vi farà sorridere e vi intratterrà da inizio a fine.

Hotel Transilvania 2

Un cartone animato di recente uscita. Hotel Transilvania 2 riprende tutti i fattori vincenti del primo capitolo, aggiungendoci il dolcissimo marmocchio ricciuto nato da Mavis, la figlia di Dracula, e Jonny (che per chi non l’avesse notato, si chiama Jonathan, come Jonathan Harker del romanzo Dracula) nonché il nonno Vlad, un vero e proprio vampiro con la V maiuscola, che spaventa tutti -suo figlio compreso-. Ancora una volta troviamo la tematica dell’accettazione del diverso. Dennis (o Denisovich, per Drak) a cinque anni non ha ancora sviluppato le zanne da vampiro e questo mette in dubbio la sua natura sovrannaturale. Di conseguenza, Mavis e Jonny iniziano a pensare di trasferirsi in un posto più tranquillo, dove un bambino normale possa crescere al sicuro. L’idea spaventa Dracula, che si adopera in tutti i modi per risvegliare la “vampiricità” del bambino. A questi tentativi è affidata la carica comica del film, che c’è e anche bella forte. Io ho riso di gusto in molte occasioni. Non c’è molto di più in realtà, perché Hotel Transilvania è un film giocato su personaggi forti e una trama semplice e lineare, che lo rende molto più fruibile per un pubblico giovane di quanto non lo fosse, a mio parere, Inside Out. Tuttavia, spesso e volentieri assistiamo a evidenti strizzate d’occhio al mondo adulto: il costume di Jonny per la festa di suo figlio è quello di Dracula nel film di Coppola (il mantello rosso e la voluminosa parrucca bianca), il nome dello spaventoso e feroce mega-pipistrello che accompagna Vlad si chiama Bela, come Bela Lugosi, il famosissimo attore che interpretò Dracula nel film del 1931, etc. Consigliato se volere un film per grandi e piccoli che vi farà ridere un sacco.

Operazione U.N.C.L.E

Per qualche motivo, questa spy story è stata fatta uscire nello sfortunato periodo estivo, e non mi capacito del perchè? Davvero non valeva la pena investirci, davvero non ha convinto chiunque decida quando far uscire i film al cinema? Com’è possibile? Si tratta di unn remake della serie televisiva Organizzazione U.N.C.L.E risalente agli anni ’60, con protagonisti Henry Cavill (Man of steel) nei panni di Napoleon Solo, un ladro riciclatosi come migliore agente della CIA, e Armie Hammer (The lone ranger, Mirror Mirror) nei panni di Illya Kuryakin, il miglior agente del KGB. Russia e America, nemici giurati, collaborano per sgominare una organizzazione terroristica con base in Italia (yessss, per una volta facciamo la parte dei cattivi cattivi e non solo dei poracci o dei mafiosi) che ha trovato il modo di produrre un’atomica in miniatura. Personalmente, l’ho trovato un film estremamente godibile e deliziosamente curato fino nei minimi dettagli. Scenografia e costumi sono assolutamente perfetti, sembra davvero di fare un salto direttamente nei tardi anni ’60. I due protagonisti poi sono trattati in un modo particolare: pur essendo due spie e due uomini piuttosto “machi” possiedono una sensibilità e addirittura un SENSO ESTETICO, cosa che invece la loro conprotagonista femminile non ha. La ragazza è infatti “il miglior meccanico di Berlino est” e non ha tempo di pensare a come abbinare abito e accessori. Anzi, non glie ne importa proprio niente. Se i due protagonisti diventeranno immediatamente dei “frenemies” (amici-nemici) con una velata bromance (brother-romance, che in questo caso significa affetto amicale tra uomini, non amore omosessuale), dimostrando che due uomini possono essere etero e provare anche amicizia (o addirittura affetto) verso un altro essere maschile, la storia che si instaurerà tra Illya e Gabi -la meccanica- rimarrà sempre in sospeso e, addirittura, sarà lei a provarci spudoratamente con lui. Come biasimarla… Insomma, un film estremamente godibile, ben costruito, con dialoghi sagaci, un ritmo incalzante, umorismo pungente, un genio del male donna (fantastica, tra l’altro) e dei personaggi così sovversivi. Mi chiedo se il carico di novità fosse troppo pesante per il Signor Cinema. Sia mai che due uomini dei manzi di prima scelta e amici e una donna aggiusti le macchine e cerchi di rimorchiare. Consigliato per chi ama le spy story in stile James Bond e la sovversione.

Annunci

E tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...