#Inlibreria!

theriault20storia20di20un20postino20solitario_300x__exactSTORIA DI UN POSTINO SOLITARIO

ED. FRASSINELLI

Il “postino solitario” è Bilodo, 27 anni, un ragazzo schivo, con pochi amici, appassionato e dedito al suo lavoro, che gli permette di trovare nelle vite degli altri quello che manca nella sua. Bilodo, infatti, è un postino indiscreto (per quanto innocuo): apre, di notte, le lettere che deve distribuire e si immedesima nelle esistenze dei corrispondenti. Immagina, fantastica, sogna. Tra tutte, le lettere che più è ansioso di “ricevere” sono quelle di Segolene, una donna misteriosa che vive in Guadalupa e che manda degli haiku – i caratteristici componimenti poetici giapponesi – a Gaston Grandpré, una delle persone servite da Bilodo, che di Segolene, in qualche modo, si è innamorato. Quando, a causa di un incidente, Gaston morirà, proprio sotto gli occhi di Bilodo, il giovane postino non riuscirà a rassegnarsi alla perdita di quei componimenti che tanto lo facevano sentire bene e si sostituirà a Grandpré nella corrispondenza con Segolene (e non soltanto in quella).
rivera-de-la-cruz-marta_300x__exact
FIORI, ROMANZI E ALTRE PROMESSE:

ED. SPERLING&KUPFER

Dopo avere ereditato una discreta somma di denaro grazie al successo postumo dei romanzi di suo zio Albert, Kate Solomon si è trasferita a Ribanova, ridente cittadina della Spagna. Qui conduce una vita tranquilla e agiata finché, a settantadue anni, riceve una proposta di matrimonio da Forster Smith, l’uomo che lei ha rifiutato per ben tre volte nonostante lo amasse perdutamente.Questa volta Kate dice “sì” e corona il sogno d’amore di tutta una vita. Mentre si lascia trascinare nel turbine dei preparativi per il matrimonio, la sua famiglia comincia però a esprimere seri dubbi sullo sposo. Riuscirà Kate a convincere tutti che Forster non è interessato solo al suo patrimonio? Un elogio all’amore senza età perché, per quanto tu possa o voglia sfuggirgli, il vero amore alla fine ti trova sempre.

 

book-perfect
PERFECT

ED. DEA

Può la vera felicità durare più di un attimo?
È quello che si domanda Amanda, diciotto anni e una vita di insicurezze, quando decide di rifiutare con ostinazione l’amore di Noah. Noah che è il suo migliore amico, la sua anima gemella, il suo cavaliere dall’armatura scintillante. Amanda sa che Noah potrebbe renderla felice, immensamente felice, ma sa anche che tanta felicità potrebbe non durare. E perdere Noah le spezzerebbe il cuore. Ecco perché preferisce rinunciare a lui, e all’illusione di un momento, piuttosto che vivere con il rimpianto di averlo perso per sempre. Ma quando un tragico evento sconvolge la vita della ragazza, le cose cambiano. Amanda si rende conto di non avere più nemmeno un istante da sprecare. Perché, a volte, un solo attimo di felicità vale più di una vita intera.
9788811689270SPLENDI PIU’ CHE PUOI

ED. GARZANTI

L’amore non chiede il permesso. Arriva all’improvviso. Travolge ogni cosa al suo passaggio e trascina in un sogno. Così è stato per Emma, quando per la prima volta ha incontrato Marco che da subito ha capito come prendersi cura di lei. Tutto con lui è perfetto. Ma arriva sempre il momento del risveglio. Perché Marco la ricopre di attenzioni sempre più insistenti. Marco ha continui sbalzi d’umore. Troppi. Marco non riesce a trattenere la sua gelosia. Che diventa ossessione.  Emma all’inizio asseconda le sue richieste credendo siano solo gesti amorevoli. Eppure non è mai abbastanza. Ogni occasione è buona per allontanare da lei i suoi amici, i suoi genitori, tutto il suo mondo. Emma scopre che quello che si chiama amore a volte non lo è. Può vestire maschere diverse. Può far male, ferire, umiliare. Può far sentire l’altra persona debole e indifesa. Emma non riconosce più l’uomo accanto a lei. Non sa più chi sia. E non sa come riprendere in mano la propria vita. Come nascondere a sé stessa e agli altri quei segni blu sulla sua pelle che nessuna carezza può più risanare. Fino a quando nasce sua figlia, e il sorriso della piccola Martina che cresce le dà il coraggio di cambiare il suo destino. Di dire basta. Di affrontare la verità. Una verità difficile da accettare, da cui si può solo fuggire. Ma il cuore, anche se è spezzato, ferito, tormentato, sa sempre come tornare a volare. Come tornare a risplendere. Più forte che può.
LADYIL SEGRETO DI LADY AUDLEY

ED.FAZI

«Elizabeth Braddon ha regalato qualcosa di meraviglioso al mondo letterario». Henry James
Una penna accattivante, apprezzata da Henry James e finora mai tradotta in Italia, finalmente proposta a tutti gli amanti del romanzo sensazionale. Il capolavoro della Braddon, uscì a puntate tra il 1861 e il 1862 sulle pagine delle riviste letterarie del tempo, riscuotendo uno straordinario successo di pubblico che consacrò l’autrice come nuova stella del sensation novel e rivale di Wilkie Collins. La struttura del racconto, fondata sul meccanismo dell’indagine a ritroso, rende Il segreto di Lady Audley uno di quegli ingranaggi a orologeria perfetti, in cui sparizioni, delitti, identità multiple e altri ingredienti tradizionali del genere sono dosati con una maestria artigianale che non concede tregua alla tensione narrativa.
unnamedNELLA GIUNGLA DI PARK AVENUE
ED. BOOKME (DEA)
Quando Wednesday Martin e suo marito scoprono di aspet-
tare un bambino, dal Greenwich Village decidono di traslo-
care nell’esclusiva Upper East Side di Manhattan. Dietro le
immacolate facciate dei palazzi, oltre le lobby tirate a lucido
sorvegliate da impeccabili portieri in livrea, Wednesday sco-
pre la vera Park Avenue: l’ambiente più ostile e competitivo
al mondo, governato da un sistema di regole, rituali, totem e
tabù da fare invidia agli aborigeni australiani. Forte del suo
background in antropologia, Wednesday Martin adotta un
punto di vista “scientifi co” per studiare la sua nuova tribù e,
forse, trovare il modo di accettarla ed esserne accettata. Dal-
la decostruzione delle pratiche igienico-estetiche tipiche delle
signore locali (note anche come le Geishe di Manhattan), ai
sordidi dettagli della inevitabile caccia alla borsa-feticcio di
Hermès, il risultato è un ritratto esilarante e scomodo, feroce e
illuminante della tribù più esclusiva, invidiata e vituperata del
pianeta: quella dei Super Ricchi e delle loro esilissime, ambi-
ziosissime, ansiosissime consorti.
3172388FONDAZIONE PARADISO
ED. MARSILIO
Al porto di Stoccolma, tra le macerie rimaste sulle banchine dopo che un violento uragano si è abbattuto sulla Svezia, vengono ritrovati i corpi di due uomini assassinati con un colpo di pistola alla testa. Sembra trattarsi di una vera e propria esecuzione, e Annika Bengtzon fiuta lo scoop che potrebbe finalmente dare slancio alla sua carriera; è da tempo che alla redazione della Stampa della sera è relegata a correggere bozze durante il turno di notte, e il posto le va stretto. Le indagini parlano di contrabbando, in particolare sigarette, un traffico che punta all’Europa dell’Est e incrocia la strada di Aida Begovic, una giovane disperata e in fuga. Alla sua richiesta di aiuto, Annika le consiglia di rivolgersi alla Fondazione Paradiso, un’istituzione – su cui medita di scrivere un articolo – che promette di cancellare il passato delle persone minacciate offrendo loro una nuova identità. Quello che ci vuole per una donna che ha visto troppo ed è braccata da una brutale organizzazione criminale. Mentre una nuova serie di omicidi scuote un’inchiesta che si fa sempre più intricata, Annika, divisa tra l’amore per la sua professione e una vita privata che è ordinata e tranquilla solo nei suoi desideri, segue il suo istinto di giovane reporter e si avvicina alla verità, rendendosi conto che né Aida né la misteriosa Fondazione Paradiso sono davvero ciò che sembrano.
3172368

 NON ADESSO, PER FAVORE
ED.MARSILIO
La prima volta che Annalisa legge un romanzo di Vittorio Ferretti, è ancora adolescente. Anni dopo, trasferitasi a Roma per inseguire il desiderio di scrivere, lo incontra di persona. Fra i misteri taciuti di Vittorio e l’estensione dei suoi silenzi, nasce un amore. Fino a che lui non la raggiunge a L’Aquila per rivendicare il suo bisogno di solitudine. La notte del sei aprile del duemilanove, Annalisa è a casa dei suoi. Fugge per strada, tra le macerie che piovono tagliando in due il futuro della sua città. Il terremoto è come un rombo che viene dal cielo e dalla terra insieme. La stessa notte, Annalisa e la sua famiglia sfollano in un paesino sulla costa abruzzese. Nel loro minuscolo appartamento corre la storia di una giovane donna che fino al terremoto ha vissuto a Roma, sognando un futuro da scrittrice, il riscatto da una realtà di provincia e quello da un padre che non condivide le sue scelte di vita. Fra l’angoscia dell’abbandono e una convivenza che si fa prigione, Annalisa troverà il modo di fuggire dal travestimento dell’amore e dalla paura che si affaccia improvvisa. Un romanzo sentimentale e crudo, doloroso e attento, la storia di una donna sulla linea d’ombra della vita.

3177245

 LA VOCE DEI SOMMERSI
ED.MARSILIO
Da questo libro il film di László Nemes, Il figlio di Saul, premio Oscar come miglior film straniero, distribuito da Teodora film
Persino Primo Levi era convinto che la «voce dei sommersi» non potesse più essere udita da coloro che erano venuti in questo mondo dopo Auschwitz. Non l’avevano udita e raccolta i deportati sopravvissuti, non la potevano ricostruire gli storici o i giudici. Qualcuno disse, allora, che il cuore dell’esperienza dello sterminio sarebbe stato per sempre irraggiungibile. In realtà, alcuni ebrei delle squadre speciali addette al lavoro nelle camere a gas, chiamati a spingere nei forni i cadaveri dei loro fratelli, seppero trovare la forza di scrivere dell’orrendo crimine nazista per tramandarci una parola quasi impronunciabile, una storia forse impossibile a credersi e che grazie a loro rimarrà per sempre nella memoria della comunità umana. Anni di silenzio colpevole hanno impedito a questi scritti di alcuni membri del Sonderkommando di Auschwitz-Birkenau di giungere ai lettori, non solo italiani. Su di loro, incredibilmente, come è accaduto per i kapò e per i poliziotti ebrei dei ghetti, pesava una parte della colpa. Chi avrebbe mai dato ascolto a questi «corvi neri del crematorio»? Perché avevano accettato quel compito così orrendo? Perché non si erano ribellati, scegliendo di vivere invece di cercare la morte? Oggi questo libro rende giustizia a tutti gli uomini dei Sonderkommando, chiedendo una revisione del pesante giudizio che da più di settant’anni ha fatto cadere nell’ombra del silenzio la tragica esperienza delle squadre speciali.
Annunci

E tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...